Come Pilotare un Quadricottero – La Guida Definitiva

come pilotare un quadricotteroSe ti sei imbattuto in questo articolo è perché, probabilmente, hai intenzione di acquistare e quindi pilotare un drone, in particolare vuoi imparare e scoprire come pilotare un quadricottero.

Forse l’hai anche già acquistato ma hai qualche difficoltà ad identificare questo misterioso oggetto che, ad un occhio meno esperto, potrebbe sembrare un giocattolino. Ma giocattolo non è.

Un drone infatti è un velivolo radiocomandato che prevede un pilota remoto ossia a distanza capace di captare i segnali che vengono inviati da terra e trasferirli al computer presente a bordo. Un primo consiglio quindi, se sei acerbo in questa disciplina e gli unici aeroplani che hai pilotato sono quelli di carta da bambino, è quello di “volare basso”.

Tieni sempre presente infatti che sono altre le probabilità che, le prime che cercherai di farlo librarsi in volo, il tuo drone vada a schiantarsi da qualche parte. Quindi meglio procedere con un drone a basso costo così da impadronirti prima bene della tecnica e acquisire dimestichezza prima di lanciarti nell’Acquisto di Droni particolarmente costosi.

Pilotare Un Quadricottero poi non è un gioco da ragazzi tant’è che è necessario che tu pilota abbia raggiunto la maggiore età e soprattutto che tu sia a conoscenza delle normative in vigore in materia di “regole di volo” per rendere le vostre esperienze di volte, specie le prime, safe.

Che cos’è un quadricottero?

Come Pilotare un Quadricottero

Se sei quindi un pilota di droni in erba è necessario che tu abbia qualche informazione sulle tipologie di droni esistenti sul mercato prima di lanciarti in picchiata. Ebbene, le principali categorie sono le seguenti:
-Quadricotteri
-Esacotteri
-Ottacotteri

Le tre classi differiranno sostanzialmente per la presenza di quattro, sei e otto eliche rispettivamente a cui far corrispondere un numero pari di motori. Si capisce quindi che, all’aumentare di queste due componenti, il drone ne acquisterà in termini di velocità e reattività, in termini di possibilità di raggiungimento di maggiori altitudini, ancora in termini di sicurezza nonché in una maggiore capacità di carico dello stesso.

Tuttavia, se è vero che il quadricottero rappresentala versione meno evoluta dei due successivi, la semplicità nel design e nella costruzione e la sua facilità nella manutenzione fanno sì che questo sia comunque tra i multicotteri quello più gettonato sul mercato.

Tra i vantaggi va ancora annoverato l’aspetto più o meno economico nella loro costruzione e la possibilità di aggiungervi comunque accessori data la potenza. Se sei quindi un pilota non di professione ma che vuole coltivare questa passione in parallelo, questi tipi di droni sono sicuramente tra i più vantaggiosi.

Come Pilotare un Quadricottero? È Difficile?

come pilotare un drone quadricottero

Come tutte le cose a cui ci si approccia per la prima volta, anche l’esperienza del primo volo ti farà provare emozioni contrastanti. all’eccitazione iniziale di sentire per la prima volta il rumore delle eliche che ruotano, all’afrenalina per il primo decollo.

Peparati ad accostare qualche malumore perché inizialmente il drone non risponderà ai comandi che pensi di avergli impartito. Questo non perché non sappia farlo ma perché forse non siete ancora in sintonia, andando a sbattere da qualche parte, quidi bisogna sapere Come Pilotare un Quadricottero.

Occorre armarsi di calma e un po’ di pazienza per imparare a controllare ed entrare in confidenza con il tuo drone. Stai certo che in questo modo la probabilità di nuovo sinistri con gli alberi del circondario andrà scemando.

Come Pilotare un Quadricottero?

Una volta individuato drone che fa per te  l’obiettivo finale del suo utilizzo appare quasi scontato che la conoscenza del manuale di funzionamento sia l’unico modo per avere i riflessi pronti e sapere come reagire in caso di imprevisto che potrebbero verificarsi durante il volo.

Quindi non bypassare questa fase soltanto perché meno pratica in quanto è necessario che tu sappia che, oltre determinate altezze, il segnale del controller alias il circuito di volo formato da microprocessori, viene perso.

Alcuni restano sorpresi difatti rispetto all’impostazione di “ritorno a casa automatico” esistente tra le modalità dei droni. Tra i know how di un pilota vi è anche il fatto che il tempo di permanenza in volo del quadricottero non è illimitato anzi risulta fortemente correlato all autonomia del drone scelto, alla sua potenza e al modello di drone che si sta maneggiando. Si raccomanda la lettura del Regolamento dei mezzi aerei a pilotaggio remoto dell’Enac per fare un safe flight.

Conosci il tuo quadricottero?

Sicuramente da piccolo avrai dovuto prendere dimestichezza con il telecomando delle console dei videogiochi prima di lanciarti in battaglie armate. Anche ora quindi devi imparare a conoscere, non soltanto i comandi, ma anche i componenti che caratterizzano il tuo drone.

Ancora, laddove il tuo quadricottero preveda un’applicazione da installare su eventuali smartphone o computer, è necessario che tu sappia utilizzarla per bene. Il miglior modo per farlo è sicuramente conoscendola a fondo.

Quali sono i componenti principali del quadricottero?

Avere una conoscenza della struttura rientra tra le prerogative che tu pilota devi avere, sempre nell’ottica di un giusto funzionamento del tuo quadricottero. Segue quindi una breve carrellata dei componenti principali che formano la struttura del tuo velivolo e che tu dronista faresti bene a conoscere così da sapere come intervenire.

Come già detto in precedenza il quadricottero prende il suo nome dalle quattro eliche che lo compongono. Queste eliche possono essere realizzate in materiali diversi utilizzando eliche di plastica, per esempio, o, nel caso di droni più sofisticati, si prevede l’uso di fibre di carbonio ovviamente più leggere e resistenti.

Il numero delle eliche corrisponde al numero dei motori presenti di cui una coppia di questi girerà in senso orario mentre l’altra coppia in senso antiorario.

I motori prevedono una cassa rotante la cui componente elettrica collega l’elica al supporto del quadricottero, il tutto rivestito da una protezione di metallo a conferire robustezza all’intero apparato.

Ovviamente trai parametri di riferimento dei motori, quelli da tenere in considerazione sono senz’altro la potenza e l’assorbimento. In più occorre sapere che vi è una corrente massima che il motore è in grado di assorbire onde evitare di mandare in fumo il sistema.

Altro da sapere su Come Pilotare un Quadricottero

Il compito di erogare energia è affidato all’ esc ossia l’electronic speed controller che rifornisce di energia il motore tramite un sistema di tre fili colorati. Ciò che consente al quadricottero di volare è però il sistema di controllo.

Anche noto come fligh controller, tale sistema è costituito da una scheda in grado di elaborare e processare i dati che le provengono dai sensori, per poi inviarli all’esc, andando a modificare così la velocità di rotazione dei motori stessi.

Tutti i componenti appena descritti dove vengono messi? Ovviamente tali componenti necessitano di una struttura che li accolga. Tutti i pezzi fino ad ora descritti vengono depositati sul telaio o frame del quadricottero.

Come per le eliche anche in questo caso il materiale che lo compone potrà essere un materiale plastico o costruito da carbonio. Nel secondo caso ovviamente ne guadagni in termini di robustezza e leggerezza ma non in termini economici. L’autonomia del volo viene stabilita da una batteria.

Durata Autonomia di Volo

Se è vero che a batterie più grandi corrispondono durate dei voli più lunghe, è anche vero che occorre considerare che il peso può essere un antagonista del volo per cui l’ideale sarebbe installare una batteria che bilanci resistenza e peso in maniera equa.

Ultimo componente, non per importanza, anzi necessario a Come Pilotare un Quadricottero, è il Telecomando e il suo ricevitore. La loro azione combinata consente di comunicare con la centralina di bordo cosa che consente il decollo del Quadricottero.

Summary
Review Date
Reviewed Item
come pilotare un quadricottero
Author Rating
51star1star1star1star1star
About The Author
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Post